Conversione

Come si legge sul web (3): il Diagramma di Gutenberg

Comprendere come le persone leggono una pagina web è di fondamentale importanza per  costruire in modo efficace i layout delle pagine e posizionare i contenuti, in modo da attrarre più facilmente l’attenzione dei visitatori e da favorire la conversione (scaricare un white paper, registrarsi alla newsletter, richiedere una demo, fare un acquisto, ecc.).   Sono

Conversione

Come si legge sul web (2): il modello “F”

Come abbiamo visto nel precedente post, le persone spesso leggono le pagine web seguendo un modello che ha la forma della lettera “F”. In pratica: iniziano a guardare in alto verso sinistra;  poi, proseguono spostando lo sguardo orizzontalmente verso destra (prima striscia della “F”;  in seguito, procedono velocemente in basso, leggendo la successiva riga, muovendosi

Conversione

Come si legge sul web: il triangolo d’oro

Quando i visitatori arrivano su un sito, i loro occhi iniziano a guardare subito in alto verso sinistra, e poi si spostano rapidamente verso destra. Lo confermano diversi studi eseguiti con la tecnica dell’eyetracking, che tiene conto di dove si sposta lo sguardo delle persone sullo schermo di un computer e che permette di elaborare

Conversione

Quanto dovrebbe essere lunga una landing page?

Che cosa è più efficace: una landing page lunga, con molto contenuto, o una landing page breve, con una quantità di contenuto limitata? La risposta è molto semplice: “dipende dai casi”. Non c’è una soluzione che vada bene per tutte le situazioni: ci sono dei casi in cui è consigliabile utilizzare una landing page lunga

Conversione

Un vecchio mito del web: “above the fold”

Uno dei falsi miti del web è che gli utenti non facciano scorrere le pagine, per cui tutto dovrebbe essere detto nella parte visibile della finestra, cioè “above the fold” (“sopra la piega” è un termine, mutuato dalla stampa, che indica la parte di pagina web visibile senza bisogno di far scorrere il contenuto).  Questa